EDITI

FOTO

NEWS & EVENTI

 AMICI DI GIANNI

LINK

HOME PAGE

SCRIVIMI

RUBRICHE

FILMATI

RACCONTI PER UN ANNO

CIAO, G 

RUBRICHE

 

Duecentodiciassette parole compreso il titolo. In coda.

-         Coscia o petto?

-         Né coscia né petto, non mangio più.

-         È rimasto del fegato.

-         Non ne voglio.

-         Prendine almeno un po’, per farmi compagnia.

-         No.

-         Lo finiamo insieme.

-         Ti ho detto che non mangio più.

-         Bell’amico che sei: mi inviti a cena a casa tua, e poi non mangi praticamente nulla.

-         Basta così, ti ho detto.

-         Cos’è, non hai appetito?

-         Ho mangiato abbastanza.

-         Non ti senti bene?

-         No, sto bene, solo che sono stufo…

-         Sei stufo?

-         Sì, sono talmente stufo di mia moglie, che non ne posso più.

-         Beh, se è solo questo… almeno finisci le patate!

 

 

Orrore in Portogallo. All’interno di un casolare semiabbandonato in una regione collinare del sud del paese, la Polizia ha trovato resti umani  che risultano, all’esame della scientifica, essere stati  sbranati a morsi ma dopo avere subito un processo di cottura. Il macabro rinvenimento riapre la questione, da tempo dimenticata in quanto attribuita a credenza popolare, della pratica del cannibalismo cui sarebbero dediti gli appartenenti  ad una setta segreta che è nota per celebrare riti di tipo satanico proprio in quella zona.

Le Autorità affermano che gli elementi in loro possesso indicano come altamente probabile  l’appartenenza dei resti rinvenuti al corpo di una donna.